Numero 26 - 2002 (Versione cartacea esaurito)

Riassunto

Quel numero è intieramente dedicato alla principessa Grace, morta nel 1982.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
OMAGGIO A SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO

Articolo della Numero 26 - 2002 - OMAGGIO A SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO

Quest’articolo ricorda qualle fù la vita della signorina Grace Patricia Kelly, diventata principessa Grace di Monaco dopo il suo matrimonio col principe Ranieri III. Poi, insiste sui contributi sociali ed umanitarie di quella grande donna, troppo presto scomparsa.

Testo in francese

Scaricare Leggere

OMAGGIO A SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO - 2002

Maryse BIANCHERI
Sommario

Cet article rappelle les grandes lignes de la vie de mademoiselle Grace Patricia Kelly, qui devient la princesse Grace de Monaco par son mariage avec le prince Rainier III. Puis, il insiste sur les réalisations sociales et humanitaires accomplies par la princesse, trop tôt disparue.

SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO (1956-1982)

Articolo della Numero 26 - 2002 - SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO (1956-1982)

Quel secondo articolo illustra con delle foto, spesso inedite, la vita della principessa. Sono commentate con delle frasi estratte dal Journal de Monaco, il Giornale Ufficiale del principato.

Testo in francese

Scaricare Leggere

SUA ALTEZZA SERENISSIMA LA PRINCIPESSA GRACE DI MONACO (1956-1982) - 2002

Franck BIANCHERI/Régis LECUYER
Sommario

Ce second article illustre la vie de la princesse Grace par l’image, au moyen de nombreuses photos souvent inédites, commentées grâce à des extraits du Journal de Monaco.

Chiudere il dettaglio

Numero 25 - 2001

Riassunto

Tre articoli di questo numero studiano aspetti specifici di due principi (Onorato II ed Alberto I) ed dell’unica principessa reggente di Monaco (Luiggia Ippolita), ma gli altri sono dedicati alla storia delle mentalità, con la pratica religiosa e la devozione popolare all’inizio del XVI, e la simbolica dei vestiti negli secoli XVII e XVIII. Infine, una nota più leggera viene aggiunta grazie allo scrittore Gaston Leroux che descrive i giocchi d’azzardo al casinò di Monte Carlo.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
LETTERE SCRITTE DALLA COMTESSA GREFFULHE AL PRINCIPE ALBERTO I. 1899-1919

Articolo della Numero 25 - 2001 - LETTERE SCRITTE DALLA COMTESSA GREFFULHE AL PRINCIPE ALBERTO I. 1899-1919

Da una parte, il principe Alberto I che si interessa a tutte le scienze, fisiche ma anche umane. Dall’altro, la comtessa Greffulhe, grande musicista e benefattrice, che aiuta i compositori a creare le loro opere musicali. La corrispondanza di questi due personaggi mette in luce il modo di pensare originale che condividevano: anche se le loro idee non erano simili, si sono sinceramente rispettati.

Testo in francese

LETTERE SCRITTE DALLA COMTESSA GREFFULHE AL PRINCIPE ALBERTO I. 1899-1919 - 2001

Paule DRUILHE-FAVRE
Sommario

Sa vie durant, le prince Albert Ier s’intéresse à toutes les sciences, tant physiques qu’humaines. La correspondance qu’il entretient avec la comtesse Greffulhe, grande musicienne et mécène qui aide activement à la diffusion d’œuvres musicales contemporaines, est une illustration de ce bouillonnement d’idées partagées par les deux protagonistes qui, même s’ils ne partagent pas les mêmes vues de l’esprit, se respectent profondément.

I FIGLI DEL DUCA E DELLA DUCHESSA DI VALENTINESE

Articolo della Numero 25 - 2001 - I FIGLI DEL DUCA E DELLA DUCHESSA DI VALENTINESE

Nove bambini nascono dal matrimonio contratto da Luiggia Ipolita con Jacques de Matignon, ma solo sei diventano adulti. Le loro vite sono state diverse, per colpa dei costumi seguiti nella loro famiglia,ma sopratutto a causa della morte prematura della loro madre.

Testo in francese

I FIGLI DEL DUCA E DELLA DUCHESSA DI VALENTINESE - 2001

Thérèse GHIZZI/Robert FILLON
Sommario

Du mariage de Louise-Hippolyte et de Jacques de Matignon naissent neuf enfants, dont six atteignent l’âge adulte. Leurs destinées sont différentes. Ces différences sont causées par leur sexe, bien entendu, mais également par d’autres critères liés à l’histoire de leurs parents, et du décès prématuré de leur mère.

DIPINTI D'INTIMITÀ: I VESTITI A MONACO NEI SECOLI XVII E XVIII

Articolo della Numero 25 - 2001 - DIPINTI D'INTIMITÀ: I VESTITI A MONACO NEI SECOLI XVII E XVIII

I vestiti possono riffletere l’anima, ma anche essere simplicemente dei pezzi di stoffa che servono a proteggersi. Ai secoli XVII e XVIII, in Monaco, gli atti notarili ne danno parecchi esempi, in particolare nelle doti. Per cui, colori permettono di ricostruire il sistema economico che esisteva allora, intorno all’aspetto materiale, alla libertà e al diktat della moda.

Testo in francese

DIPINTI D'INTIMITÀ: I VESTITI A MONACO NEI SECOLI XVII E XVIII - 2001

Olivia NOAT-ANTONI
Sommario

Les vêtements peuvent être le reflet de l’âme mais aussi de simples étoffes servant uniquement à protéger le corps des éléments. À Monaco, aux XVIIe et XVIIIe siècles, les actes notariés en donnent de nombreux exemples, plus particulièrement au travers des trousseaux. Ils fournissent ainsi l’occasion de tracer une chétive limite entre apparence, liberté et diktat de la mode avec, en toile de fond, tout un système économique alimentant ce commerce.

PRATICA RELIGIOSA E DEVOZIONE POPOLARE A MONACO VERSO 1500

Articolo della Numero 25 - 2001 - PRATICA RELIGIOSA E DEVOZIONE POPOLARE A MONACO VERSO 1500

Proprio all’inizio dei tempi moderni a Monaco, il paesaggio religioso non è mai stato studiato seriamente. Finalmente, questo articolo colma quella lacuna. I principali protagonisti (preti, priori, rettori e flagellanti) sono presentati nel loro contesto geografico (capelle) e storico (culto dei santi, testamenti, feste e processioni).

 Testo in francese

PRATICA RELIGIOSA E DEVOZIONE POPOLARE A MONACO VERSO 1500 - 2001

Claude PASSET
Sommario

Le paysage religieux, au tout début de l’époque moderne à Monaco, n’a jamais bénéficié d’une étude spécifique approfondie. Ce manque est enfin comblé, puisque les principaux acteurs (prêtres, prieurs, recteurs et flagellants) sont présentés tout en étant remis dans leur contexte géographique (chapelles) et historique (culte des saints, testaments, fêtes et processions).

A PROPOSITO DI DUE BASTIMENTI SIMBOLICI CHE ESISTEVANO NELLE MURA DEL PALAZZO, AL TEMPO DEL PRINCIPE ONORATO II

Articolo della Numero 25 - 2001 - A PROPOSITO DI DUE BASTIMENTI SIMBOLICI CHE ESISTEVANO NELLE MURA DEL PALAZZO, AL TEMPO DEL PRINCIPE ONORATO II

Basandosi sulla storia del regno del principe Onorato II, l’autore prova a capire perché quel principe ha aggiunto queste due strutture nel suo palazzo: il giardino « alla francese » ed il padiglione dei bagni. Spariti nella prima parte del XIX, i loro piani sono stati ricreati e i bastimenti rimessi ai posti loro.

Testo in francese

A PROPOSITO DI DUE BASTIMENTI SIMBOLICI CHE ESISTEVANO NELLE MURA DEL PALAZZO, AL TEMPO DEL PRINCIPE ONORATO II - 2001

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario

À partir de l’histoire du règne d’Honoré II, l’auteur analyse les raisons de l’ajout, par ce prince, de deux structures décoratives à son palais : le jardin à la française et le pavillon des bains. Disparus dans la première moitié du XIXe siècle, les plans en ont été recréés et replacés à l’endroit où ils devaient être.

GASTON LEROUX E LA TENTAZIONE DEL GIOCO: UNA SERATA AL CASINÒ DI MONTE CARLO

Articolo della Numero 25 - 2001 - GASTON LEROUX E LA TENTAZIONE DEL GIOCO: UNA SERATA AL CASINÒ DI MONTE CARLO

Gaston Leroux, giocatore d'azzardo incallito, hà vissuto a Mentone poi a Nizza. Basandosi sulla vita sua, l’autore ricostituisce l’ambiente del casinò di Monte Carlo una sera di febbraio del 1902. Grazie a degli estratti di suoi scritti (Le sept de trèfle, Mister Flow o Décavé), facciamo conoscenza della vita aristocratica ed artisitica esistente nella casa da gioco monegasca.

Testo in francese

 

GASTON LEROUX E LA TENTAZIONE DEL GIOCO: UNA SERATA AL CASINÒ DI MONTE CARLO - 2001

Martine ROUSSEAU-CHATELAIN
Sommario

La vie de Gaston Leroux, joueur invétéré qui s’est établi à Menton puis à Nice, est prétexte à plonger dans l’univers du casino de Monte-Carlo un soir de février 1902. Au moyen d’extraits de ses textes, comme Le sept de trèfle, Mister Flow ou Décavé, cet article est l’occasion de faire ressortir la vie toute aristocratique, mais aussi artistique, de l’établissement de jeux.

Chiudere il dettaglio

Numero 24 - 2000

Riassunto

Questo numero pubblica articoli sulle vite di vari personaggi : Giovanni Francesco Monno, cartografo da Monaco nel XVII ; il “Chevallier de Grimaldi”, primo governatore nel XVIII e figlio naturale di Antonio I ; il principe Onorato III durante la Rivoluzione francese; il generale Krasinski, anzi il suo busto realizzato da François-Joseph Bosio, artista Monegasco ; Caroline Gibert de Lametz, principessa di Monaco del XIX ; Francesco Maria Grimaldi, astronoma. Infine, un articolo tratta della lingua monegasca a scuola.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
L'ARTE DELLA VERA NAVEGATIONE PAR GIOVANNI FRANCESCO MONNO, DE MONACO (XVIIe S.)

Articolo della Numero 24 - 2000 - L'ARTE DELLA VERA NAVEGATIONE PAR GIOVANNI FRANCESCO MONNO, DE MONACO (XVIIe S.)

Giovanni Francesco Monno, cartografo e cosmografo poco noto, è un chirurgo ed uno storico del XVII, che ha scritto almeno sei libri. Basandosi sul suo Arte della vera navegatione, l’autore evoca le conoscenze scientifiche e maritimi dell’epoca.

Testo in francese

 

L'ARTE DELLA VERA NAVEGATIONE PAR GIOVANNI FRANCESCO MONNO, DE MONACO (XVIIe S.) - 2000

Corradino ASTENGO
Sommario

Giovanni Francesco Monno, cartographe et cosmographe peu connu, est un chirurgien et érudit du XVIIe de qui l’on connait six ouvrages. Son Arte della vera navigatione est prétexte à faire un tour d’horizon des connaissances scientifiques et maritimes de l’époque.

IL CAVALIERE DI GRIMALDI, GOVERNATORE DI MONACO DAL 1732 AL 1784

Articolo della Numero 24 - 2000 - IL CAVALIERE DI GRIMALDI, GOVERNATORE DI MONACO DAL 1732 AL 1784

La vita del Cavagliere di Monaco, primo governatore di Monaco, unico figlio naturale del principe Antonio I, e personnagio importantissimo per la storia del principato, è stato poco studiata. Questo articolo, estratto da uno studio universitario, ne evoca qualche aspetti.

Testo in francese

IL CAVALIERE DI GRIMALDI, GOVERNATORE DI MONACO DAL 1732 AL 1784 - 2000

Odile DAMOUR
Sommario

Peu de choses ont été écrites sur le Chevalier de Monaco, fils naturel du prince Antoine Ier. Cet article fait un point sur la vie d’un personnage clef de l’histoire de la principauté, qui en a été son premier gouverneur.

IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. NOVEMBRE 1792-SETTEMBRE 1793: LA FINE DELLE ILLUSIONI

Articolo della Numero 24 - 2000 - IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. NOVEMBRE 1792-SETTEMBRE 1793: LA FINE DELLE ILLUSIONI

Terza ed ultima pubblicazione su quel tema (si veda i numeri 19 e 21 per la prima e la seconda). Questa evoca le decisioni prese dal principe Onorato III mentre l’esercito francese invade Monaco.

Testo in francese

IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. NOVEMBRE 1792-SETTEMBRE 1793: LA FINE DELLE ILLUSIONI - 2000

Claude-Aline ENCENAS
Sommario

Cet article est la troisième partie d’une étude, dont le premier segment est publié dans le numéro 19 et le deuxième dans le n°21. Elle aborde l’action du prince Honoré III à l’époque des troubles révolutionnaires français qui se répercutent sur Monaco.

UN BUSTO DI FRANCESCO ONORATO BOSIO PERDUTO IN FRANCIA, QUELLO DEL GENERALE KRASINSKI (1782-1858)

Articolo della Numero 24 - 2000 - UN BUSTO DI FRANCESCO ONORATO BOSIO PERDUTO IN FRANCIA, QUELLO DEL GENERALE KRASINSKI (1782-1858)

L’examen d’un buste de François-Joseph Bosio, que l’on a cru perdu jusqu’à présent, est l’occasion de relater la carrière militaire française du personnage représenté : le général Krasinski. Il est à noter que François-Joseph Bosio, artiste Monégasque d’importance, fait l’objet d’une étude de la part du même auteur, dans un article paru dans les Annales Monégasques n° 9.

UN BUSTO DI FRANCESCO ONORATO BOSIO PERDUTO IN FRANCIA, QUELLO DEL GENERALE KRASINSKI (1782-1858) - 2000

Gérard HUBERT
Sommario

L’annaliza di questo busto offre la possibilità di evocare la carriera militare del generale Krasinski. Quest’autore aveva già consacrato uno studio a François-Joseph Bosio, importante scultore monegasco, in una pubblicazione degli Annales Monégasques n° 9.

Testo in francese

CAROLINE GIBERT DE LAMETZ (1793-1879) PRINCIPESSA DI MONACO: UNA SPINTA VERSO LA MODERNITÀ

Articolo della Numero 24 - 2000 - CAROLINE GIBERT DE LAMETZ (1793-1879) PRINCIPESSA DI MONACO: UNA SPINTA VERSO LA MODERNITÀ

Il ruolo della principessa Caroline è stato importantissimo perché alla base della politica generale del suo marito, il principe Florestan, ma anche del suo figlio, il principe Carlo III. Purtroppo, troppo discreta, ci ricordammo solo dei principi. Questo articolo gli rende omaggio e giustizia, sopratutto per la decisione di stabilire un casinò nel principato.

Testo in francese

CAROLINE GIBERT DE LAMETZ (1793-1879) PRINCIPESSA DI MONACO: UNA SPINTA VERSO LA MODERNITÀ - 2000

Martine ROUSSEAU-CHATELAIN
Sommario

La princesse Caroline a joué un rôle d’une importance capitale : elle est l’instigatrice de la politique générale de son mari, le prince Florestan, et de son fils, le prince Charles III. Discrète de par son statut, occultée par « ses » princes, Florestan et Charles, elle n’en est pas moins à l’origine de grands bouleversements comme l’installation d’un casino en Principauté. Cet article lui rend enfin justice.

IL MONEGASCO INSEGNATO A SCUOLA

Articolo della Numero 24 - 2000 - IL MONEGASCO INSEGNATO A SCUOLA

Prima che il dialetto sia riconosciuto come una vera lingua, il percorso è stato lungo e difficile. Infatti, è recentemente studiato a scuola. Questo articolo evoca gli sforzi compiuti dagli autori ed il governo, per giungere a quel risultato.

Testo in francese

IL MONEGASCO INSEGNATO A SCUOLA - 2000

René STEFANELLI
Sommario

Le parcours du monégasque est long avant que le dialecte ne soit reconnu comme une langue à part entière. D’ailleurs, il n’est étudié que très tardivement à l’école. Cet article retrace les efforts qui ont été faits, tant par des auteurs locaux que par le gouvernement, pour arriver à sa consécration.

FRANCESCO MARIA GRIMALDI, FISICO ED ASTRONOMO

Articolo della Numero 24 - 2000 - FRANCESCO MARIA GRIMALDI, FISICO ED ASTRONOMO

La famiglia Grimaldi è divisa in parecchi rami. Francesco Maria, fisico ed astronomo, nacque in quella di Bologna, nel secolo XVII. Una delle sue importanti fatiche, che ispirarone Cassini e Newton, fù di dare il cognome Grimaldi ad una regione della luna.

Testo in francese

FRANCESCO MARIA GRIMALDI, FISICO ED ASTRONOMO - 2000

Giorgio TABARRONI
Sommario

La famille Grimaldi comporte plusieurs branches en plus de celle des princes de Monaco. L’une d’entre elle, celle de Bologne, peut s’enorguellir de compter, au XVIIe siècle, Francesco Maria, un physicien et astronome. En plus de ses travaux, qui inspirent Cassini et Newton, sa contribution la plus évidente est d’avoir donné à une région de la Lune le nom de Grimaldi.

DOCUMENTI D'ARCHIVIO. ALBUM DEL PASSATO: CENTO ANNI FÀ... MONACO ED I SUOI DINTORNI

Articolo della Numero 24 - 2000 - DOCUMENTI D'ARCHIVIO. ALBUM DEL PASSATO: CENTO ANNI FÀ... MONACO ED I SUOI DINTORNI

Mescolanza di foto inedite firmate da Alfred Bouvier e Detaille, conservate al palazzo principesco e presso collezioni particolari.

Testo in francese

DOCUMENTI D'ARCHIVIO. ALBUM DEL PASSATO: CENTO ANNI FÀ... MONACO ED I SUOI DINTORNI - 2000

Sommario

Mélange de photos inédites signées d’Alfred Bouvier, de Detaille, provenant du palais princier, mais également de collections particulières.

Chiudere il dettaglio

Numero 23 - 1999

Riassunto

Quel numero si concentra esclusivamente sui 50 anni di regno del principe Ranieri III, basandosi su una iconografia ricchissima.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
A PROPOSITO DEL CINQUANTESIMO ANNIVERSARIO DEL REGNO DI SUA ALTEZZA SERENISSIMA IL PRINCIPE RANIERI III

Articolo della Numero 23 - 1999 - A PROPOSITO DEL CINQUANTESIMO ANNIVERSARIO DEL REGNO DI SUA ALTEZZA SERENISSIMA IL PRINCIPE RANIERI III

Questo articolo introduce quel numero : evoca i grandi lavori sociali, urbanistici, turistici, industriali e politici del regno del principe Ranieri III.

Testo in francese

Scaricare Leggere

A PROPOSITO DEL CINQUANTESIMO ANNIVERSARIO DEL REGNO DI SUA ALTEZZA SERENISSIMA IL PRINCIPE RANIERI III - 1999

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario

Introduction à ce numéro, cet article rappelle les grandes lignes du règne du prince Rainier III, à travers des thèmes généraux comme le social, les grands travaux, le tourisme, l’industrie et la politique.

IMAGES D'UN DEMI-SIÈCLE DE RÈGNE

Articolo della Numero 23 - 1999 - IMAGES D'UN DEMI-SIÈCLE DE RÈGNE

Quel secondo articolo illustra il regno del principe con delle foto, spesso inedite. Sono commentate con delle frasi estratte dal Journal de Monaco, il Giornale Ufficiale del principato.

Testo in francese

Scaricare Leggere

IMAGES D'UN DEMI-SIÈCLE DE RÈGNE - 1999

Franck BIANCHERI/Régis LECUYER
Sommario

Ce second article illustre les cinq décennies de règne du prince Rainier III par l’image, au moyen de nombreuses photographies, souvent inédites, commentées à l’aide d’extraits du Journal de Monaco.

Chiudere il dettaglio

Numero 22 - 1998

Riassunto

Quel numero studia vari temi (architettura, musica, letteratura, politica) in vari periodi (dal secolo XVII al XX). La rubrica “Documenti d’archivio” pubblica un documento fondamentale per la storia di Monaco: il trattato di Péronne che fù il cemento fra la Francia e Monaco per 152 anni.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
DIVERSI IMMAGINI DEL CASINÒ DI MONTE CARLO

Articolo della Numero 22 - 1998 - DIVERSI IMMAGINI DEL CASINÒ DI MONTE CARLO

La première pierre du casino actuel est posée en 1858. Depuis, l’architecture de cet immeuble change au gré des modes picturales et musicales, mais aussi des besoins de chaque époque. Cet article présente un plan d’ensemble et des photos parfois inédites du casino, tant intérieures qu’extérieures. Commentées, elles nous permettent de plonger dans un univers de beauté et d’élégance.

DIVERSI IMMAGINI DEL CASINÒ DI MONTE CARLO - 1998

Daniel AUBRY
Sommario

Le fondamenta del casinò attuale sono state gettate nel 1858. Da quella epoca, l’architettura di questo palazzo ha seguito le modi pittoriche e musicali di ogni epoca. Questo articolo presenta un piano generale del casinò e delle foto, sia interne che esterne, che sono spesso inedite. I commenti ci permettono di intravedere un mondo di bellezza e di eleganza.

Testo in francese

IL NOSTRO INNO NAZIONALE

Articolo della Numero 22 - 1998 - IL NOSTRO INNO NAZIONALE

Una marcia nazionale monegasca è creata nella parte prima del secolo XIX: conclude un periodo politico tormentato, che finisce con la secessione di Mentone e Roccabruna. Grazie a tale medio, era possibile affermare la sua "fibra" patriotica, ma sotto il regno di Carlo III che ha voglia di dare uno statuto più internazionale al Suo principato, la marcia si trasforma in inno. Se quello conosce diverse versioni strumentali, l’autore ne presenta solo due : per piano forte solo e per strumenti d’orchestra.

Testo in francese

 

IL NOSTRO INNO NAZIONALE - 1998

Fernand BERTRAND
Sommario

Une marche nationale monégasque est créée dans la première partie du XIXe siècle : elle fait suite à une période politique trouble qui se termine par la sécession de Menton et Roquebrune. Moyen d’affirmer sa fibre patriotique, la marche se change en hymne lorsque la principauté, sous la houlette du prince Charles III, affirme son statut international. S’il bénéficie de nombreuses versions instrumentales, l’auteur en présente ici deux, pour piano solo et pour instruments d’orchestre.

IN PROVENZA ED A MONACO: UN VIAGGIO IMAGINARIO DI MADAME DE SÉVIGNÉ

Articolo della Numero 22 - 1998 - IN PROVENZA ED A MONACO: UN VIAGGIO IMAGINARIO DI MADAME DE SÉVIGNÉ

L’anima di Madame de Sévigné è parigina, e se si rende in Provenza, è solo per vedere la sua figlia, che ci abita col suo marito perche è il governatore di questa regione. Infatti, il mezzo preferito utilizzato dalle due donne per superare la loro separazione, è la corrispondenza trà loro. Non è mai venuta a Monaco, ma nel 1672, quando la sua figlia ed il suo genero vanno a visitare la principessa di Monaco, si rende nel principato colla mente.

 Testo in francese

IN PROVENZA ED A MONACO: UN VIAGGIO IMAGINARIO DI MADAME DE SÉVIGNÉ - 1998

Roger DUCHENE
Sommario

Madame de Sévigné, Parisienne dans l’âme, ne se rend en Provence que pour voir sa fille, épouse de François de Grignan, alors gouverneur de Provence. Mais les relations épistolaires sont le moyen trouvé par les deux femmes pour vaincre leur séparation. Même si madame de Sévigné ne se rend jamais physiquement à Monaco, elle le fait par l'esprit lorsque, en 1672, sa fille et son époux vont visiter la princesse de Monaco.

L’OPERA DI MONTE CARLO A PARIGI, NEL 1912

Articolo della Numero 22 - 1998 - L’OPERA DI MONTE CARLO A PARIGI, NEL 1912

Nel 1912, l’Opera di Monte Carlo è associato al cognome di Raoul Gunsbourg, direttore della prestigiosa istituzione dal 1892. Le sue scelte artistiche sono originali e di qualità, e permettono di mettere in piedi opere di Boito, Verdi, Rossini e Puccini. Di conseguenza, una brillante società è attratta da Monte Carlo.

Testo in francese

L’OPERA DI MONTE CARLO A PARIGI, NEL 1912 - 1998

Georges et Paule FAVRE
Sommario

En 1912, le nom de l’opéra de Monte-Carlo est associé à celui de Raoul Gunsbourg, directeur de la prestigieuse institution depuis 1892. Ses choix artistiques sûrs et originaux permettent d’y monter des opéras de Boito, Verdi, Rossini et Puccini, qui font la réputation de l’opéra de Monte-Carlo, lieu où s’arrête dès lors une brillante société.

LE CACCIE DEL PRINCIPE ANTONIO I AL CAP MARTINO

Articolo della Numero 22 - 1998 - LE CACCIE DEL PRINCIPE ANTONIO I AL CAP MARTINO

Il dominio del Cap Martin, comprato nel 1346 dai signori di Monaco, diventò la riserva di caccia dei principi nei secoli successivi. Per Antonio I, costretto a rimanere nei suoi stati per colpa della gotta, quel dominio significa molto di più. Ci caccia e poi, soggiorna nel suo "casin" di Mentone.

Testo in francese

LE CACCIE DEL PRINCIPE ANTONIO I AL CAP MARTINO - 1998

Thérèse GHIZZI et Robert FILLON
Sommario

Acheté en 1346 par les seigneurs de Monaco, le domaine du Cap Martin est la réserve de chasse des princes au cours des siècles suivants. Pour Antoine Ier, contraint de séjourner dans ses états car la goutte l’empêche de se déplacer, ce domaine revêt une importance toute particulière. Il aime y chasser, en litière, et séjourne ensuite dans son « casin » de Menton.

DOCUMENTI D'ARCHIVIO: IL TRATATO DI PÉRONNE (14 SETTEMBRE 1641)

Articolo della Numero 22 - 1998 - DOCUMENTI D'ARCHIVIO: IL TRATATO DI PÉRONNE (14 SETTEMBRE 1641)

Il tratato di Péronne è fondamentale per la storia di Monaco. La sua firma significa la fine del protetorato spagnolo sulla signoria poi principato, iniziato dal 1524, e l’inizio di quello francese per 152 anni. È pubblicato in extenso.

Testo in francese

DOCUMENTI D'ARCHIVIO: IL TRATATO DI PÉRONNE (14 SETTEMBRE 1641) - 1998

Claude PASSET
Sommario

Le traité de Péronne est fondamental pour l’histoire de Monaco. Sa signature met fin au protectorat Espagnol sur la seigneurie puis principauté – un protectorat qui date de 1524 – et marque le début de celui de la France… pour 152 ans… Cet article le livre in extenso.

IL TRAGICO DESTINO DI UNA PRINCIPESSA DI MONACO DEL SECOLO XVIII: FRANCESCA-THÉRÈSE DE CHOISEUL-STAINVILLE

Articolo della Numero 22 - 1998 - IL TRAGICO DESTINO DI UNA PRINCIPESSA DI MONACO DEL SECOLO XVIII: FRANCESCA-THÉRÈSE DE CHOISEUL-STAINVILLE

Francesca-Thérèse de Choiseul-Stainville, sposa di Giuseppe Grimaldi, e nuora del principe Onorato III, è l’unica principessa di Monaco morta colla ghigliottina. Questo articolo evoca il breve percorso personale di una donna sensibile, madre ammirevole, nata in una ricca famiglia e morta, 28 anni dopo, nell’ultima carretta rivoluzionaria.

Testo in francese

 

IL TRAGICO DESTINO DI UNA PRINCIPESSA DI MONACO DEL SECOLO XVIII: FRANCESCA-THÉRÈSE DE CHOISEUL-STAINVILLE - 1998

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario
Chiudere il dettaglio

Numero 21 - 1997

Riassunto

Un importante articolo evoca la scoperta de l’allergia durante una campagna scientifica del principe Alberto I (1901). Un secondo studia la parte dell’”alberga” nella fondazione della dinastia dei Grimaldi di Monaco. Ma altri temi dei secoli XVII e XVIIII sono trattati, tra i quali la moneta, l’arte e la politica.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
ALL'ORIGINE DELLA SCOPERTA DELL'ALLERGIA: LA CAMPAGNA DEL PRINCIPE ALBERTO I, NEL 1901

Articolo della Numero 21 - 1997 - ALL'ORIGINE DELLA SCOPERTA DELL'ALLERGIA: LA CAMPAGNA DEL PRINCIPE ALBERTO I, NEL 1901

All’origine della creazione del museo oceanografico, il principe Albert I, detto il "principe scienziato", viaggia parecchie volte sulle mari del mondo, con la voglia di far progredire le conoscenze scientifiche. I suoi lavori hanno permesso di portare avanti tanti settori, tra cui il medicale. L’anafilassi è una di quelle imprese scientifiche.

Testo in francese

 

ALL'ORIGINE DELLA SCOPERTA DELL'ALLERGIA: LA CAMPAGNA DEL PRINCIPE ALBERTO I, NEL 1901 - 1997

Maryse BIANCHERI
Sommario

Instigateur du musée océanographique de Monaco, le prince Albert Ier, dit le « prince scientifique », voyage à de nombreuses reprises sur les mers du globe afin faire progresser les connaissances océanographiques. Mais ses travaux sont également à l’origine de découvertes touchant à nombre de domaines, dont le médical. L’anaphilaxie en est une.

LE PREROGATIVI DEI PRINCIPI SOVRANI DI MONACO E LA POLITICA MONETARIA DEI PARENTI COLBERT (1664-1701)

Articolo della Numero 21 - 1997 - LE PREROGATIVI DEI PRINCIPI SOVRANI DI MONACO E LA POLITICA MONETARIA DEI PARENTI COLBERT (1664-1701)

Uno dei mezzi per affermare la sovranità di uno stato è il diritto di coniare monete. Nel 1612, allora che erano solo signori, i principi di Monaco ne usavano già. I loro scopi erano diversi: per soddisfare il loro prestigio nazionale ed internazionale, le loro finanze, ma anche per aiutare la Francia – la prottetrice del principato - a realizzare i suoi obiettivi finanziari.

Testo in francese

LE PREROGATIVI DEI PRINCIPI SOVRANI DI MONACO E LA POLITICA MONETARIA DEI PARENTI COLBERT (1664-1701) - 1997

Christian CHARLET
Sommario

Le droit de battre monnaie est l’un des plus beaux moyens d’affirmer la souveraineté d’un état. Or, les princes de Monaco l’affirment même lorsqu’ils ne sont encore que seigneurs, en 1612. Tout au long du XVIIe siècle, ils en usent pour leur prestige, leur bourse, mais également, pour assouvir leur besoin de reconnaissance internationale et aider à réaliser les desseins monétaires de la France, leur protectrice.

UN RITTRATISTA DELLA FAMIGLIA GRIMALDI. PIERRE GOBERT, PITTORE DI CORTE E DI INTIMITÀ NEL SECOLO XVIII

Articolo della Numero 21 - 1997 - UN RITTRATISTA DELLA FAMIGLIA GRIMALDI. PIERRE GOBERT, PITTORE DI CORTE E DI INTIMITÀ NEL SECOLO XVIII

Pierre Gobert è un artista parigino del qual conosciamo poco. È scelto dal futuro principe Giacomo I, per dipingere i ritratti di sua moglie, Luiggi Ippolita, e di suoi figli: 10 quadri in totale. Le piaceva il suo stile o il suo senso psichologico? Analizzandoli, questo articolo ci introduce nel mondo della nobiltà.

 Testo in francese

UN RITTRATISTA DELLA FAMIGLIA GRIMALDI. PIERRE GOBERT, PITTORE DI CORTE E DI INTIMITÀ NEL SECOLO XVIII - 1997

Mireille DUPONTHIEUX
Sommario

Pierre Gobert est un peintre parisien dont on connaît peu de choses. Pourtant, c’est lui qui est choisi par le futur prince Jacques Ier, pour réaliser les portraits de son épouse, Louise-Hyppolite, et de ses enfants. Soit 10 toiles. Est-ce pour son style ou son sens psychologique ? En analysant ses tableaux, cet article nous plonge dans l’univers des grands.

IL PRINCIPE ONORATO III DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE. MAGGIO-OTTOBRE 1792: LA ROCCA DELLA LIBERTÀ

Articolo della Numero 21 - 1997 - IL PRINCIPE ONORATO III DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE. MAGGIO-OTTOBRE 1792: LA ROCCA DELLA LIBERTÀ

Questo articolo è la seconda parte di uno studio pubblicato nel n° 19 degli Annales Monégasques, intitolato “Il principe Onorato III al tempo della Rivoluzione francese. Settembre 1790-April 1792 : l’ordine pubblico minacciato”. Evoca l’azione condota dal principe Onorato III nel tempo in cui i disordini revoluzionari francesi che si ripercuotono sul principato.

Testo in francese

IL PRINCIPE ONORATO III DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE. MAGGIO-OTTOBRE 1792: LA ROCCA DELLA LIBERTÀ - 1997

Claude-Aline ENCENAS
Sommario

Cet article est la seconde partie d’une étude, dont le premier segment est publié dans le numéro 19 des Annales Monégasques. Elle aborde l’action du prince Honoré III à l’époque des troubles révolutionnaires français qui se répercutent sur Monaco.

IL PRINCIPE LUDOVICO I AMBASCIATORE DI FRANCIA PRESSO LA SANTA SEDE (1699-1701)

Articolo della Numero 21 - 1997 - IL PRINCIPE LUDOVICO I AMBASCIATORE DI FRANCIA PRESSO LA SANTA SEDE (1699-1701)

Il Principe Ludovico I era un instancabile ed appassionato difensore della grandezza francese, rappresentata da Luigi XIV, il suo prorio padrino. Quindi, il re si rivolge a quest’uomo di fiduccia per eccellenza allo scopo di gestire la delicata situazione politica in cui la Francia si trova di fronte alla fine del secolo XVII. Sarà all'altezza del compito a lui assegnato?

Testo in francese

IL PRINCIPE LUDOVICO I AMBASCIATORE DI FRANCIA PRESSO LA SANTA SEDE (1699-1701) - 1997

Thérèse GHIZZI / Robert FILLON
Sommario

Le prince Louis Ier est un défenseur acharné et passionné de la grandeur française, représentée par Louis XIV, son propre parrain. Il est par conséquent logique de s’adresser à lui, homme de confiance par excellence, pour gérer la situation politique délicate à laquelle la France est confrontée en cette extrême fin de XVIIe siècle. Est-il à la hauteur de la situation ?

ONORATO II O LA GLORIOSA LIBERTÀ DI MONACO (1597-1662)

Articolo della Numero 21 - 1997 - ONORATO II O LA GLORIOSA LIBERTÀ DI MONACO (1597-1662)

Primo principe di Monaco, Onorato II dà una nuova identità, più internazionale, al suo paese. Questo articolo evoca gli eventi avvenuti al suo tempo, ma anche aspetti politici, religiosi e sociali generati da quel gran uomo che per sempre cambiò i riferimenti dei suoi contemporanei.

Testo in francese

ONORATO II O LA GLORIOSA LIBERTÀ DI MONACO (1597-1662) - 1997

Inès et Claude PASSET
Sommario

Honoré II est le premier prince de Monaco, il crée une nouvelle identité pour son pays, et lui façonner un statut international. Jonglant avec l’histoire événementielle et celle des mentalités, cet article détaille les aspects politiques, mais aussi religieux et sociaux abordés par ce grand homme qui bouleverse, à tout jamais, les repères de ses contemporains.

L’ALBERGA NELLA FONDAZIONE DELLA DINASTIA DEI GRIMALDI DI MONACO

Articolo della Numero 21 - 1997 - L’ALBERGA NELLA FONDAZIONE DELLA DINASTIA DEI GRIMALDI DI MONACO

La famiglia dei principi di Monaco è originaria da Genova. In quella città, l’alberga è una casa composta da parecchie famiglie che hanno lo stesso nome del antenato comune. Cosi si spieganno i legami trà i Grimaldi di Monaco, Bueil, Cagnes-Antibes e Châteauneuf. Questo articolo evoca i modi che ebbero per gestire i loro rapporti.

Testo in francese

L’ALBERGA NELLA FONDAZIONE DELLA DINASTIA DEI GRIMALDI DI MONACO - 1997

René VIALATTE
Sommario

La famille des princes de Monaco est originaire de Gênes. Dans cette ville, l’albergue désigne la maison que composent plusieurs familles portant le nom de leur ancêtre commun. Ceci explique les liens existant entre les Grimaldi qui émigrent à Monaco, Bueil, Cagnes-Antibes et Châteauneuf. Comment ces hommes aux intérêts dès lors différents, gèrent leurs rapports ?

GENEALOGIA DEI GRIMALDI DI MONACO

Articolo della Numero 21 - 1997 - GENEALOGIA DEI GRIMALDI DI MONACO

GENEALOGIA DEI GRIMALDI DI MONACO - 1997

NC
Sommario
Chiudere il dettaglio

Numero 20 - 1996

Riassunto

Quel numero è maggioritariamente dedicato alla storia moderna. La rubrica “Documenti d’archivio” pubblica la preziosissima carta del 1602, ed un ultimo articolo è conscrato al Giornale di Don Pacchiero. Il settecento è illustrato da due aspetti del principe Antonio I (la creazione di un camino e le sue poesie). Ma è anche studiato il periodo contemporaneo colla vita di René Blum, direttore dell’Opera di Monte Carlo (secoli XIX e XX), e le vite di sette poeti monegaschi che hanno vissuto nel secolo XX. Finalmente, uno studio più generalista è consacrato alla famiglia Grimaldi, adesso quasi sette volte secolare.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
RENÉ BLUM (1878-1942). DA UNA GIOVENTÙ A "NOTTE E NEBBIA"

Articolo della Numero 20 - 1996 - RENÉ BLUM (1878-1942). DA UNA GIOVENTÙ A "NOTTE E NEBBIA"

La storia si ricorda più di Léon Blum che del suo fratello René. Finalmente, questo articolo è consacrato a René : creatore dei Balleti russi di Monte Carlo ; amante delle arti, il suo nome è associato a quelli di Balanchine, Pagnol, Matisse. Direttore del teatro poi, dei Balleti di Monte Carlo dal 1924 a 1940, morì a Auschwitz, dove fù deportato, nel 1942.

RENÉ BLUM (1878-1942). DA UNA GIOVENTÙ A "NOTTE E NEBBIA" - 1996

Franck BIANCHERI
Sommario

Des deux frères, Léon et René Blum, l’histoire a privilégié Léon. Cet article répare une « injustice » en retraçant le parcours de cet ami des arts à l’esprit éclairé, dont le nom est associé à ceux de Balanchine, Pagnol, Matisse, qui est pourtant le co-créateur des Ballets russes de Monte-Carlo. Directeur du Théâtre puis des Ballets de Monte-Carlo de 1924 à 1940, il ne survécut pas à sa déportation à Auschwitz, et y mourut en 1942.

IL CAMINO DEL PRINCIPE ANTONIO I

Articolo della Numero 20 - 1996 - IL CAMINO DEL PRINCIPE ANTONIO I

Dall’età di 46 anni, il principe Antonio I spesso patisce di riaccutizzazioni della gotta. Questa malattia lo costringe di stare nel principato, tra Monaco e Mentone. È dunque essenziale per lui di far costruire una strada sulla qualle è possibile viaggiare in carrozza entre Monaco e Mentone. Più sicura che i viaggi per mare, questa è integrata alla rete stradale... mezzo secolo dopo.

 Testo in francese

IL CAMINO DEL PRINCIPE ANTONIO I - 1996

Thérèse GHIZZI et Robert FILLON
Sommario

Les crises de goutte qui frappent régulièrement le prince Antoine Ier dès l’âge de 46 ans, le contraignent à vivre en principauté, entre Monaco et Menton. Pour ce, il est crucial, pour lui, d’aménager une route carrossable entre Monaco et Menton. Celle-ci est plus fiable que les voyages en mer et est intégrée au réseau routier… un siècle et demi plus tard.

IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. TERZA PARTE: 1649-1656

Articolo della Numero 20 - 1996 - IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRA...

Terza ed ultima parte della traduzione del Giornale della parrocchia San Nicolò di Monaco aggiornato da Don Pacchiero nel secolo XVII. In quella si trova anche un preziosissimo indice che raduna i temi svilupatti nella totalità del Giornale.

IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. TERZA PARTE: 1649-1656 - 1996

Inès et Claude PASSET
Sommario

Le Giornale tenu par Don Pacchiero, curé de Monaco est, au XVIIe, ce que les écrits du curé Lanciarez seront pour le XVIIIe. En effet, écrit entre 1638 et 1656, il donne des précisions inestimables sur la vie politique et quotidienne à Monaco. Après deux articles qui le retranscrivent de manière exhaustive, ce troisième et dernier volet  livre également un précieux index des thèmes rencontrés dans l’intégralité du Giornale.

8 GENNAIO 1297, I GRIMALDI CONQUISTANO LA PIAZZA FORTE DI MONACO, L'ORIGINE DI UNA DINASTIA CHE COMPIE 700 ANNI

Articolo della Numero 20 - 1996 - 8 GENNAIO 1297, I GRIMALDI CONQUISTANO LA PIAZZA FORTE DI MONACO, L'ORIGINE DI UNA DINASTIA CHE COMPIE 700 ANNI

Per capire le festività che celebrano la commemorazione della dinastia dei Grimaldi a Monaco, questo articolo mette in prospettiva gli fatti sopravvenuti nel 1297, col contesto politico e sociale europeo. Evoca dunque la storia delli antenati dei principi attuali.

Testo in francese

8 GENNAIO 1297, I GRIMALDI CONQUISTANO LA PIAZZA FORTE DI MONACO, L'ORIGINE DI UNA DINASTIA CHE COMPIE 700 ANNI - 1996

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario

Afin de commémorer l’arrivée de la famille Grimaldi sur le Rocher, cet article met en perspective les événements qui y survinrent en 1297 avec le contexte politique et social européen. Relatant ainsi les débuts du Monaco politique, il éclaire et explicite d’une manière claire et concise l’histoire des ancêtres des princes actuels.

LE POESIE SCRITTE DA UN PRINCIPE NEL SECOLO XVIII

Articolo della Numero 20 - 1996 - LE POESIE SCRITTE DA UN PRINCIPE NEL SECOLO XVIII

Il principe Antonio I è conosciuto per essere il « Principe musicista ». Tuttavia, la sua sensibilità lo spinse anche a scrivere poemi. Questo articolo presenta, in un modo inedito, certi dei 77 poemi scritti. Peraltro, danno l’occasione di penetrare all’interno del universo familiare del principe il più artista della dinastia.

Testo in francese

LE POESIE SCRITTE DA UN PRINCIPE NEL SECOLO XVIII - 1996

Martine ROUSSEAU-CHATELAIN
Sommario

Le prince Antoine Ier est connu pour être le « Prince musicien ». Toutefois, sa sensibilité le pousse également à écrire des poèmes. Cet article présente certaines des soixante-sept pièces en vers regroupées dans un recueil qui n’a jamais été publié. Il est également l’occasion de pénétrer dans l’univers familial du plus artiste des princes de Monaco.

SETE PUETI MUNEGASCHI. SETTE POETI MONEGASCHI

Articolo della Numero 20 - 1996 - SETE PUETI MUNEGASCHI. SETTE POETI MONEGASCHI

Louis Notari, Marc-Marius Curti, Louis Canis, « Lazare » Sauvaigo, Louis Frolla, Robert Boisson et Étienne Clerissi sono tutti nati nel 900°, secolo nel quale vengono fissate le regole gramaticali del monegasco. Questo articolo presenta ognuno di questi poeti, grazie a chi il monegasco diventa una lingua poetica per la prima volta.

Testo in francese

SETE PUETI MUNEGASCHI. SETTE POETI MONEGASCHI - 1996

René STEFANELLI
Sommario

Louis Notari, Marc-Marius Curti, Louis Canis, « Lazare » Sauvaigo, Louis Frolla, Robert Boisson et Étienne Clerissi sont tous les enfants du XXe siècle durant lequel les règles grammaticales de la langue Monégasque sont entérinées. Cet article évoque tous ces amoureux des mots qui lui donnent ses lettres de noblesse poétique.

DOCUMENTI D'ARCHIVIO: LE LIMITE TERRITORIALI DI MONACO SECONDO LA CARTA DEL 1602

Articolo della Numero 20 - 1996 - DOCUMENTI D'ARCHIVIO: LE LIMITE TERRITORIALI DI MONACO SECONDO LA CARTA DEL 1602

La carta del 1602, concepita per sistemare problemi politici con La Turbie, paesino vicino a Monaco, è importantissima, perche è il testimonio privilegiato di quel tempo, dal punto di vista geopolitico. Rappresenta anche la voglia d’indipendanza del principato, sempre viva nel mezzo del XVIII.

Testo in francese

 

DOCUMENTI D'ARCHIVIO: LE LIMITE TERRITORIALI DI MONACO SECONDO LA CARTA DEL 1602 - 1996

Sommario

La carte de 1602, dressée à l’occasion d’une énième tentative visant à définir les limites du territoire de la principauté de Monaco avec La Turbie, village appartenant au royaume de Savoie, reste le témoignage privilégié d’un univers géopolitique aujourd’hui disparu. C’est ainsi l’histoire d’une envie d’indépendance que relate cette carte ; volonté qui se manifeste encore au milieu du XVIIIe siècle.

Chiudere il dettaglio

Numero 19 - 1995

Riassunto

Quel numero pubblica le seguite di due articoli (quello sul Giornale di Don Pacchiero e quello sulla storia sanitaria). Poi, successivamente vari articoli studiano i principi Onorato III (durante la Rivoluzione francese), Carlo III (ed il turismo) ed Alberto I (e l’affare Dreyfus).

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. SETTEMBRE 1790-APRILE 1792: L'ORDINE PUBBLICO MINACCIATO

Articolo della Numero 19 - 1995 - IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. SETTEMBRE 1790-APRILE 1792: L'ORDINE PUBBLICO MINACCIATO

Come reagisce Onorato III quando il paese, che lo protegge politicamente da 151 anni, è colpito da una rivoluzione che distrugge le sue strutture sociali ? Lotta per mesi contro l’amministrazione francese, per obligarla a rispettere il suo principato come lo prevedeva il trattato di Péronne. Situazione complessa ed ineditta per lui... Questo articolo evidenzia le principali forze in presenza. Si veda la seconda parte nel n° 21.

Testo in francese

IL PRINCIPE ONORATO III AL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. SETTEMBRE 1790-APRILE 1792: L'ORDINE PUBBLICO MINACCIATO - 1995

Claude-Aline ENCENAS
Sommario

Comment réagit Honoré III lorsque le pays qui le protège politiquement depuis 151 ans est déchiré par des troubles révolutionnaires, mettant à mal ses structures sociales ? Il bataille plusieurs mois durant contre l’administration française afin que cette dernière respecte son pays, comme l’y oblige le Traité de Péronne. Les forces et enjeux en présence sont mis en lumière afin d’appréhender au mieux une situation complexe et inédite pour le prince. Voir la deuxième partie dans le n°21.

L’OSPEDALE-OSPIZIO SULLA ROCCA DAL 1818 AL 1900

Articolo della Numero 19 - 1995 - L’OSPEDALE-OSPIZIO SULLA ROCCA DAL 1818 AL 1900

Questo studio è la seguita dell’articolo intitolato “Les établissements hospitaliers sur le Rocher de Monaco avant le XIXe siècle”, pubblicato negli Annales Monégasques n° 18. Nel ottocento, vengono cambiati il modo di concepire le cure, e la stuttura degli ospedali. Gli autori evocano il funzionamento dell’amministrazione sanitaria, la creazione di un ospizio civile e il ruolo svolto dalle congregazioni religiose delle “Dames de Saint-Maur” e delle “Filles de la charité de Saint Vincent de Paul”.

Test in francese

L’OSPEDALE-OSPIZIO SULLA ROCCA DAL 1818 AL 1900 - 1995

Thérèse GHIZZI/Robert FILLON
Sommario

Faisant suite à l’article « Les établissements hospitaliers sur le Rocher de Monaco avant le XIXe siècle » dans le n°18 des Annales Monégasques, cette étude traite d’un XIXe siècle durant lequel la conception des soins et la structure des hôpitaux est bouleversée. Les auteurs évoquent le fonctionnement de l’administration sanitaire, la création de l’hospice civil ainsi que le rôle de congrégations comme celle des dames de Saint Maur, ou encore des filles de la charité de Saint Vincent de Paul.

 IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. SECONDA PARTE: 1643 - 1648

Articolo della Numero 19 - 1995 - IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TR...

Seconda parte della traduzione del Giornale della parrocchia San Nicolò di Monaco aggiornato da Don Pacchiero nel XVII° secolo. La parte terza è pubblicata nel numero 20 degli Annales Monégasques (1996).

Testo in francese

IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. SECONDA PARTE: 1643 - 1648 - 1995

Inès et Claude PASSET
Sommario

Deuxième partie de la traduction intégrale du Giornale de la paroisse de Saint-Nicolas, écrit par Don Dominique Pacchiero au XVIIe siècle. Cette source, très utilisée par les historiens, rassemble de très nombreux détails ayant retenu l’attention de son auteur ; usages religieux, anecdotes, faits particuliers. Cet article fait suite à la première partie de la traduction, publiée dans le numéro 18 des Annales Monégasques en 1994.  La troisième partie a été publiée dans le numéro n°20 en 1996.

IL PRINCIPE ALBERTO I E IL CASO DREYFUS

Articolo della Numero 19 - 1995 - IL PRINCIPE ALBERTO I E IL CASO DREYFUS

Il complesso caso Dreyfus ha occupato le cronache francesi entre 1894 e 1906. Subito, Alberto I prese la difesa del capitano Dreyfus e, come Zola e Clemenceau, chiese la revisione del suo processo. Quest’impegno si traduce in un’abbondanta corrispondanza, pubblicata in gran parte in questo articolo.

 Testo in francese

IL PRINCIPE ALBERTO I E IL CASO DREYFUS - 1995

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario

Cet étude s’efforce d’appréhender le parcours et le rôle du prince Albert Ier au sein de cette polémique complexe qu’est l’affaire Dreyfus entre 1894 et 1906. Prenant très rapidement la défense du capitaine accusé, Albert Ier tente de peser de tout son poids dans l’affaire et milite aux côtés de Zola et de Clémenceau, pour la révision du procès. Cet engagement, qui lui vaut bien des inimitiés, est à l’origine d’une correspondance que l’article cite abondamment.

IL BILANCIO DEL REGNO DI CARLO III: MONACO, PERLA DEL TURISMO DELLA COSTA AZZURA

Articolo della Numero 19 - 1995 - IL BILANCIO DEL REGNO DI CARLO III: MONACO, PERLA DEL TURISMO DELLA COSTA AZZURA

Nel 1889, quando il principe Carlo III muore, la città di Monaco è modernizzata e prospera. Perche ha saputo contare sul clima e lo sviluppo dei trasporti, Monaco è diventata una stazione balneare ricca di una società cosmopolita presente sia in inverno che d’estate. Questo articolo studia gli anni 1889-1990 con maggiore precisione.

Testo in francese

IL BILANCIO DEL REGNO DI CARLO III: MONACO, PERLA DEL TURISMO DELLA COSTA AZZURA - 1995

Christian SIFFRE
Sommario

 la mort de Charles III, en 1889, le prince Albert Ier hérite d’une ville modernisée et prospère. Grâce à une politique intelligente tirant profit des atouts du climat et de l’essor des transports, Monaco est devenu une station balnéaire attirant une société cosmopolite hiver comme été. Cette étude, centrée sur les années 1889-1890, décrypte les différentes caractéristiques du tourisme monégasque.

Chiudere il dettaglio

Numero 18 - 1994

Riassunto

Il Giornale di Don Pacchiero è una fonte particolarmente importante per la storia del secolo del principe Onorato II (secolo XVIII). Quel numero degli Annales presenta la prima parte di una traduzione commentata. Per completare le nostre conoscenze sul periodo, un’articolo è dedicato al uso della moneta fatta da Onorato II. Finalmente, dopo aver studiato François-Joseph et Jean-Baptiste Bosio, quel numero studia la vita e le opere del scultore Astyanax-Scevola Bosio. Finalmente, prima di considerare la Rocca con la nostalgia dello scrittore monegasco Émile Novella, un ultimo articolo studia la storia sanitaria del principato.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
LA MONETA DEL PRINCIPE ONORATO II, GUARANTIA FONDAMENTALE DI SUOI DIRITTI

Articolo della Numero 18 - 1994 - LA MONETA DEL PRINCIPE ONORATO II, GUARANTIA FONDAMENTALE DI SUOI DIRITTI

Le prime emissioni valutate dei principi di Monaco risalgono al regno di Onorato II. Da 1640 alla sua morte, avvenuta nel 1662, autorizza sei emissioni valutate grazie alle quale possiamo seguire l’evoluzione del suo ritratto, del suo vestito, delle sue decorazioni e di suoi titoli nobilari. Onorato II utilizza il suo diritto di coniare monete per affirmare la sua sovranità ed il suo prestigio,ma anche per sviluppare la sua potenza economica.

Testo in francese

LA MONETA DEL PRINCIPE ONORATO II, GUARANTIA FONDAMENTALE DI SUOI DIRITTI - 1994

Christian CHARLET
Sommario

Les premières émissions monétaires des princes de Monaco datent du règne d’Honoré II. De 1640 à sa mort en 1662, il autorise six émissions monétaires qui permettent de suivre l’évolution de son portrait, de son vêtement, de ses décorations et de ses titres nobiliaires. Honoré II use de son pouvoir de battre monnaie dans le but d’affirmer sa souveraineté et son prestige, mais aussi afin de servir sa politique économique.

GLI OSPIZI SULLA ROCCA DI MONACO PRIMA DEL SECOLO XIX

Articolo della Numero 18 - 1994 - GLI OSPIZI SULLA ROCCA DI MONACO PRIMA DEL SECOLO XIX

Questo articolo prova a delineare una storia sanitaria del Principato e quella di suoi ospizi, da Lamberto Grimaldi (XV) alla fine del Primo Impero francese. In particolare, descrive le residenze particolari cosi dette “maisons servant d’hôpital”, che ospitavano gli ospedali ai secoli XVI, XVII e XVIII. Lo studio finisce all’inizio del secolo XIX, periodo nel quale cambiano la concezione delle cure e la struttura degli ospedali.

Testo in francese

.

GLI OSPIZI SULLA ROCCA DI MONACO PRIMA DEL SECOLO XIX - 1994

Thérèse GHIZZI/Robert FILLON
Sommario

De Lambert Grimaldi au XVe siècle jusqu’à la fin du Premier Empire, cette étude retrace les différentes étapes de l’histoire des hôpitaux de Monaco, et par là, ébauche une histoire sanitaire de la Principauté. Elle décrit notamment les habitations particulières, dites « maisons servant d’hôpital », qui abritent les hôpitaux au cours des XVIe, XVIIe et XVIIIe siècles. L’étude prend fin au début d’un XIXe siècle durant lequel la conception des soins et la structure des hôpitaux est bouleversée.

ASTYANAX-SCEVOLA BOSIO, SCULTORE (1793-1876)

Articolo della Numero 18 - 1994 - ASTYANAX-SCEVOLA BOSIO, SCULTORE (1793-1876)

Astyanax-Scevola Bosio è il nipote del scultore François-Joseph Bosio, ed il figlio del pittore Jean-Baptiste Bosio. Anche lui, ha un onorevole carriera di scultore. Fù alieve del suo zio e, se non è innovatore, Astyanax-Scevola è un tecnico eccelente. Peraltro, con regolarità espone al Salotto degli artisti francesi e ci si laurea a varie riprese. Lavora sopratutto per lo stato, la città di Parigi, quella del Puy, e privati.

Testo in francese

ASTYANAX-SCEVOLA BOSIO, SCULTORE (1793-1876) - 1994

Gérard HUBERT
Sommario

De Lambert Grimaldi au XVe siècle jusqu’à la fin du Premier Empire, cette étude retrace les différentes étapes de l’histoire des hôpitaux de Monaco, et par là, ébauche une histoire sanitaire de la Principauté. Elle décrit notamment les habitations particulières, dites « maisons servant d’hôpital », qui abritent les hôpitaux au cours des XVIe, XVIIe et XVIIIe siècles. L’étude prend fin au début d’un XIXe siècle durant lequel la conception des soins et la structure des hôpitaux est bouleversée.

LA "RAMPE MAJOR" O I RICORDI DI UN BAMBINO SULLA ROCCA DI MONACO ALL'INIZIO DEL SECOLO

Articolo della Numero 18 - 1994 - LA "RAMPE MAJOR" O I RICORDI DI UN BAMBINO SULLA ROCCA DI MONACO ALL'INIZIO DEL SECOLO

Émile Novella (1898-1982), pittore, poeta, disegnatore Monegasco, è anche autore di opere teatrali “locali” ed un organizzatore di feste tradizionali. Questo testo è stato scrito a Venezia nel 1970 : l’autore ci racconta i suoi ricordi e certi sono accompagnati da un disegno. Émile Novella ci evoca la Rocca di Monaco da quando era bambino alla sua adolescenza all’inizio del secolo XX.

Testo in francese

 

LA "RAMPE MAJOR" O I RICORDI DI UN BAMBINO SULLA ROCCA DI MONACO ALL'INIZIO DEL SECOLO - 1994

Emile NOVELLA
Sommario

Emile Novella (1898-1982), peintre, poète, dessinateur monégasque, est aussi un auteur de pièces satyriques « locales » et un organisateur de fêtes traditionnelles. Le texte publié ici, écrit à Venise en 1970, est un récit de souvenirs de l’auteur, accompagné de certains de ses dessins. Emile Novella y évoque le rocher du Monaco de son enfance et de son adolescence au début du XXe siècle.

IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. PRIMA PARTE: 1638-1642

Articolo della Numero 18 - 1994 - IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRA...

Prima parte della traduzione del Giornale della parrocchia San Nicolò di Monaco aggiornato da Don Pacchiero nel secolo XVII. Quella fonte è molta preziosa per gli storici, perche raccoglie i dettagli che hanno scolpito l’autore : usi religiosi, aneddoti o stranezze. Le seconda e terza parti sono pubblicate nei numeri 19 e 20 degli Annales Monégasques (rispettivamente 1995 e 1996).

Testo in francese

IL GIORNALE DELLA PARROCCHIA SAN NICOLÒ DI MONACO (1638-1656) AGGIORNATO DA DON PACCHIERO. MANOSCRITTO 515 DELL'ARCHIVIO DEL PALAZZO DI MONACO. TRADUZIONE, NOTE E COMMENTI. PRIMA PARTE: 1638-1642 - 1994

Inès et Claude PASSET
Sommario

Première partie de la traduction du Giornale de la paroisse de Saint-Nicolas, écrit par le curé Don Dominique Pacchiero au XVIIe siècle. Cette source, très utilisée par les historiens, rassemble de nombreux détails ayant retenu l’attention de son auteur ; usages religieux, anecdotes ou faits particuliers. La présente traduction est accompagnée de notes et de commentaires. Les deuxième et troisième parties sont publiées dans les numéros n°19 et 20 des Annales Monégasques en 1995 et 1996.

UNA LEZIONE DI STORIA: ONORATO V, LA NORMANDIA E MONACO

Articolo della Numero 18 - 1994 - UNA LEZIONE DI STORIA: ONORATO V, LA NORMANDIA E MONACO

Onorato V è un personnagio incoerente, poco apprezzato dai primi storici. Principe di Monaco (dal 1815 al 1841), ha sopratutto vissuto in Normandia, nel suo castello di Torigni. È proprio qui che prova il suo progetto di lotta contro l’indigenza. Ma se il suo intervento è liberale in Normandia, rimane statalista ed autoritaria a Monaco ; e non funziona.

Testo in francese

UNA LEZIONE DI STORIA: ONORATO V, LA NORMANDIA E MONACO - 1994

Jean-Baptiste ROBERT
Sommario

Honoré V est un personnage contradictoire sur lequel les premiers historiens de Monaco ont porté un jugement sévère. Bien que prince monégasque (de 1815 à 1841), Honoré V a surtout vécu en Normandie, dans son château de Torigni. C’est dans cette région qu’il met en œuvre son projet de lutte contre le paupérisme. Mais si son action est plutôt libérale et fonctionne en Normandie, à Monaco, elle est étatiste et autoritaire et n’apporte pas les fruits escomptés.

IN MEMORIAM: GEORGES FAVRE

Articolo della Numero 18 - 1994 - IN MEMORIAM: GEORGES FAVRE

IN MEMORIAM: GEORGES FAVRE - 1994

Sommario
Chiudere il dettaglio

Numero 17 - 1993

Riassunto

Luiggi Brea, noto artista della regione, creò tante opere oggi conservate a Monaco. Meritavano un’articolo magnificamente illustrato. L’arte fù al centro dell’arredamento dell’“Hôtel de Matignon”. È quello che ci fà capire uno studio, allora che un altro è dedicato al suo proprietario, Jacques de Goyon-Matignon, che scrisse un’abbondante corrispondenza quando partecipò ad una spedizione militare contro la Spagna. La storia di un altro personnagio, Rufus Massa, ci introduce nel principato rivoluzionario, mentre un ultimo studio è consacrato alle operazioni militari vicino a Monaco durante la seconda guerra mondiale.

Tutti i testi sono in francese.

Dettaglio
RUFUS MASSA (1742-1829). UN "BIEN AIMÉ ET FIDÈLE SUJET" [sudito amatissimo e fedelissimo] DEL PRINCIPE ONORATO III, PRESO  NELLA TORMENTA RIVOLUZIONARIA

Articolo della Numero 17 - 1993 - RUFUS MASSA (1742-1829). UN "BIEN AIMÉ ET FIDÈLE SUJET" [sudito amatissimo e fedelissimo] DEL PRINCIPE ONORATO III, PRESO NELLA TORMENTA RIVOLUZIO...

Rufus Massa, ex podestà del principe Onorato III, ex magistrato delle repubbliche italiane di Genova e Lucca, commentatore dell’Illuminismo, legislatore riformatore, ha compiuto più di 50 anni alla Rivoluzione Francese. Questo evento lo spinge ad iniziare una carriera politica, prima come diputato alla Convenzione nazionale, poi come sindaco di Mentone.

Testo in francese

RUFUS MASSA (1742-1829). UN "BIEN AIMÉ ET FIDÈLE SUJET" [sudito amatissimo e fedelissimo] DEL PRINCIPE ONORATO III, PRESO NELLA TORMENTA RIVOLUZIONARIA - 1993

Claude-Aline ENCENAS
Sommario

Rufus Massa, ancien podestat du prince Honoré III, ancien magistrat des Républiques italiennes de Gênes et de Lucques, commentateur du Siècle des Lumières, législateur réformateur, a plus de 50 ans lorsque la Révolution française le pousse à commencer une carrière politique, d’abord comme député à la Convention nationale, puis comme maire de Menton.

LA CORRISPONDANZA DEL DUCA DI VALENTINESE: LA SPEDIZIONE DEL 1719 CONTRO LA SPAGNA

Articolo della Numero 17 - 1993 - LA CORRISPONDANZA DEL DUCA DI VALENTINESE: LA SPEDIZIONE DEL 1719 CONTRO LA SPAGNA

Questo studio, originalmente pubblicato nel 1925, è quello del grande storico del Principato Léon-Honoré Labande (1867-1939). La prima versione essendo ormai esaurita, il suo scritto è pubblicato in questo articolo. Basandosi sulla corrispondanza del Duca, l’autore pubblica certe lettere ed evoca la spedizione militare in Spagna nel 1719.

Testo in francese

LA CORRISPONDANZA DEL DUCA DI VALENTINESE: LA SPEDIZIONE DEL 1719 CONTRO LA SPAGNA - 1993

Léon-Honoré LABANDE
Sommario

Cette étude, d’abord parue en 1925, est signée du grand historien de la Principauté Léon-Honoré Labande (1867-1939). Introuvable dans sa version originale, ce texte est ici à nouveau publié afin de compléter les articles déjà consacrés à Jacques de Matignon dans les précédents numéros des Annales Monégasques. En s’appuyant sur de la correspondance, dont il publie certaines lettres, l’auteur aborde l’expédition en Espagne de 1719.

VISITA, NEI DETTAGLI, AI "BREA" DELLA CATEDRALE

Articolo della Numero 17 - 1993 - VISITA, NEI DETTAGLI, AI "BREA" DELLA CATEDRALE

Luiggi Brea, pittore italiano dei secoli XV e XVI, nato a Nizza, è conosciuto per le sue opere relgiose monumentali, affreschi, pale d’altare, politicci, molto spesso dipinti a Nizza, nel’entroterra, nella zona genovese e la riviera ligure. La catedrale di Monaco possiede certe notevoli opere firmate dal Brea, come il pale d’altare di San Nicolò, e la Pietà dei Penitenti Bianchi. L’autore analizza queste opere.

Testo in francese

VISITA, NEI DETTAGLI, AI "BREA" DELLA CATEDRALE - 1993

Germaine LECLERC
Sommario

Louis Bréa, peintre italien des XVe et XVIe siècles, né à Nice, est connu pour ses œuvres religieuses monumentales, fresques, retables et polyptiques, exécutés le plus souvent à Nice, dans l’arrière-pays niçois, dans la région génoise et la riviera ligure.  La cathédrale de Monaco renferme certaines œuvres remarquables de Bréa, comme le retable de Saint Nicolas et la Pietà des Pénitants Blancs. L’auteur se livre à une analyse de ces différentes œuvres.

LE OPERAZIONI MILITARI NELLA ZONA DI MONACO DAL 1939 AL 1945

Articolo della Numero 17 - 1993 - LE OPERAZIONI MILITARI NELLA ZONA DI MONACO DAL 1939 AL 1945

Questo piccolo articolo, molto illustrato con fotografie del periodo, completa le ricerche dedicate alla seconda guerra mondiale a Monaco, già pubblicate negli Annales Monégasques (n°7, 8 e 14). L’autore evoca l’importanza del dispiegamento di forze militari intorno a Monaco dal 1939 al 1945, ma anche le operazioni militari svolte nell’area di Villefranche-Peille-Roquebrune.

Testo in francese

LE OPERAZIONI MILITARI NELLA ZONA DI MONACO DAL 1939 AL 1945 - 1993

Jean-Louis PANICACCI
Sommario

Cette brève étude, richement illustrée de photographies d’époque, vient compléter différents articles déjà publiés dans les Annales Monégasques (n°7, 8 et 14) au sujet de la Seconde Guerre mondiale à Monaco. L’auteur aborde l’importance du déploiement militaire autour de Monaco de 1939 à 1945 ainsi que les opérations intervenues dans le triangle Villefranche-Peille-Roquebrune.

UN EX PALAZZO DEI PRINCIPI DI MONACO: L'HÔTEL DE MATIGNON

Articolo della Numero 17 - 1993 - UN EX PALAZZO DEI PRINCIPI DI MONACO: L'HÔTEL DE MATIGNON

Oggi, l’Hôtel de Matignon, 57 rue de Varenne, è la residenza del Primo Ministro Francese. Ma, per quasi un secolo (1725-1804) fù la proprietà dei principi Grimaldi, arredata in gran parte da Jacques I° de Matignon, ex Jacques de Goyon-Matignon. Dopo la Rivoluzione Francese, l’Hôtel si trasforma progressivamente in una residenza a vocazione diplomatica, giuridica e politica.

Testo in francese

UN EX PALAZZO DEI PRINCIPI DI MONACO: L'HÔTEL DE MATIGNON - 1993

Martine ROUSSEAU-CHATELAIN
Sommario

L’Hôtel de Matignon, au 57 rue de Varenne, est aujourd’hui la résidence du Premier ministre français. Mais cette demeure fastueuse a été pendant près d’un siècle (1725-1804) la propriété des princes Grimaldi, et doit une grande partie de ses aménagements à Jacques Ier de Monaco, anciennement Jacques de Goyon-Matignon.

Chiudere il dettaglio